Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2021

AGRICOLTURA E TECNOLOGIA

Immagine
Sappiamo tutti che la tecnologia permea ormai qualsiasi risvolto della nostra vita e il connubio con l’agricoltura non fa certo eccezione. Anzi.  Si parla così di agricoltura di precisione, sempre connessa per far sì che tutto venga monitorato e ottimizzato al fine di aumentare non solo la produttività (con impiego di una quantità minore di risorse in termini di suolo) ma anche la qualità del prodotto finale. Tutto ciò in  maniera sempre più sostenibile per la nostra terra. In prima battuta si parte con la raccolta di dati e informazioni che consentono di porre in atto una vera e propria strategia gestionale dell’agricoltura. A supporto interverrà, ad esempio, il monitoraggio satellitare dei trattori che permette di stabilire rotte più precise nella lavorazione dei campi.  Così facendo si possono avere risparmi in carburante, fertilizzanti, acqua e stress nell’operatore che lavora su file ben delineate. Coi sensori ambientali collocati nei campi si registrano i dati meteo climatici e i

SEI SICURO DI AVERE UN ANTIVIRUS A PROVA DI 2021?

Immagine
Si parla un po' meno di ransomware, ma gli attacchi sono ancora comuni e in grado di colpire anche grandi aziende come Adata o Quanta Computer, che da poco hanno dovuto confrontarsi con questa pericolosa minaccia. Nel mirino anche i comuni consumatori, come ad esempio il recente ransomware Android mascherato da versione mobile di Cyberpunk 2077. Di grande attualità gli SSD “self-defending” nati per alleviare le preoccupazioni sull’essere presi di mira da questo tipo di attacchi. Le PMI sono obiettivi ancor più preziosi rispetto ai consumatori per i criminali informatici proprio perchè più vulnerabili delle grandi imprese.  Troppo spesso le PMI non dispongono delle risorse di sicurezza necessarie e questa lacuna rappresenta un "punto debole" per gli attaccanti. Si rileva infatti che i desktop sono stati i dispositivi più presi di mira (78%), seguiti da telefoni cellulari e tablet (37%) e server aziendali (34%). Se l'attacco ransomware ha avuto successo, la maggior part

L'EVOLUZIONE DEL CALL CENTER PASSA DALLA MULTICANALITA'

Immagine
  Un contact center multicanale permette al cliente di raggiungere l’azienda tramite diversi canali, oltre a quello telefonico: email, web chat, video chat, sms, app, social network, etc... Dal punto di vista dell’azienda che lo utilizza, rappresenta uno strumento fondamentale per monitorare e ottimizzare i processi di marketing, affinare le tecniche di vendita e strutturare una pianificazione strategica in chiave customer oriented. La multicanalità non è soltanto un nuovo sistema per relazionarsi con profili privati di consumer o profili business, ma segna anche una conferma ulteriore nell’orientamento del marketing moderno, sempre meno concentrato sul prodotto e sempre più focalizzato sul cliente. È lui il vero protagonista che detta le opzioni aziendali in materia di canali comunicativi e distributivi, di attività promozionali e di linguaggi da privilegiare. L’Osservatorio Multicanalità del Politecnico di Milano, a tal proposito, ha registrato (nei suoi dieci anni di vita e nelle su

ANALISI VIDEO: TECNOLOGIA GIA’ A DISPOSIZIONE DELLE AZIENDE

Immagine
  Se fino a poco tempo fa la video analisi era a disposizione di enti governativi e grandi aziende, oggi questa tecnologia è alla portata di ogni azienda con investimenti ridotti e, il più delle volte, senza stravolgere il sistema di video sorveglianza esistente semplicemente aggiungendo un dispositivo. Controllare un’area H24 diventa sempre più facile; grazie ai sistemi di intelligenza artificiale abbinati all’impianto di telecamere è possibile stabilire se vi siano intrusioni in una determinata area. A video si possono definire porzioni di schermo e quando un oggetto vi entra il sistema avvisa gli addetti al controllo. L’applicazione più classica è lo scavalcamento di una recinzione. Anche l’abbandono di oggetti può essere notificato tempestivamente. Il sistema di analisi video riconosce la presenza di un oggetto che prima non c’era.  Gli addetti alla sicurezza possono essere avvisati molto velocemente garantendo un più efficace controllo degli ambienti. Viceversa il sistema può esse

REALTA' AUMENTATA - COSA CAMBIERA' NELLA DIDATTICA E NELLA SANITA'

Immagine
  Spesso si confonde la realtà virtuale con la realtà aumentata, ma esiste una netta linea di demarcazione tra loro. Nella realtà virtuale, si sperimentano e si vedono solo oggetti non reali, con un’ambientazione simulata. La realtà aumentata invece, è la rappresentazione di una realtà alterata in cui, alla normale realtà percepita attraverso i nostri sensi, vengono sovrapposte informazioni sensoriali virtuali. Si tratta di un potenziamento percettivo, basato fondamentalmente sulla generazione di contenuti virtuali da parte di un computer e dalla loro sovrapposizione con la realtà.  In tal modo il fruitore può avere la percezione di essere fisicamente presente, ma inserendo un ambito aggiuntivo e integrativo di informazione abbinata. L’AR è basata pertanto su una influenza reciproca in tempo reale tra uomo-macchina e in relazione semantica diretta con l’ambiente circostante. L'utilizzo della Realtà Aumentata nei percorsi formativi, permette di realizzare una didattica esperienziale